fitoterapia, floriterapia, cosmesi fresca

Luppolo

LuppoloPer i cultori della birra fatta in casa, a tarda estate è il momento di raccogliere i fiori del luppolo che, con il curioso aspetto di lampioncini verdi, adornano spesso siepi e reti divisorie.

Il luppolo è usato nella floriterapia soprattutto come sedativo, potrebbe avere interazioni con psicofarmaci e con alcool per il suo effetto sedativo.

Contiene inoltre 8-prenilnaringenina, il fitoestrogeno più potente conosciuto, la cui concentrazione in humulus lupus è così scarsa da non poter avere effetti biologici indagabili con le attuali tecniche di laboratorio.