fitoterapia, floriterapia, cosmesi fresca

Frutti di bosco

frutti-di-boscoL’estate è periodo dei frutti di bosco, mirtilli (caratteristica, i rami angolati),  fragolemore di rovo e lamponi. Si consiglia la raccolta delle foglie durante la fioritura perché contengono meno tannini e l’infuso risulta di sapore più gradevole. L‘infuso di foglie di frutti di bosco di ha proprietà astringenti ed è utilizzato in caso di diarrea; per uso esterno, ha proprietà antinfiammatorie su scottature, ferite, emorroidi e si utilizza per gargarismi in caso di gola e gengive infiammate.

I gustosissimi frutti sono ricchi di levulosio (zucchero disponibile nella dieta per diabetici), vitamine e sali minerali; sono preziosi alleati per cure disintossicanti e ricostituenti per bambini e anziani: attenzione però con fragole e lamponi alle possibili intolleranze digestive! Mirtillo e mora di rovo (poco matura) hanno in più proprietà antidiarroiche e, per la presenza di antociani, giovano in caso di fragilità capillare e proteggono la vista.

Noce

noceE’ in questo periodo che possiamo raccogliere le foglie del noce, ricche di tannini, utili per impacchi e bagni in caso di lievi infiammazioni cutanee superficiali, per pediluvi contro la sudorazione, per l’igiene femminile in caso di perdite bianche.

Per uso interno, l’infuso di foglie di noce è antidiarroico,